Renaud Bertrand Simons

Renaud Bertrand Simons

  • Settore

    • Finanza
    • Banking
    • Consulenza
  • Esperienza specifica

    • Financial management
    • Business development
    • General management

Profilo Business Mentor

  • C-Executive con 35 anni di esperienza a livello internazionale e nazionale nel settore finanziario sempre in organizzazioni internazionali.
  • Forte esperienza manageriale non solo in contesti di crescita e sviluppo (lancio e sviluppo di nuove attività, progetti di acquisizione, ecc.) ma anche nella gestione di situazioni di crisi (ridimensionamento e chiusura di strutture, integrazione di aziende, ecc.)
  • Approccio personale e pragmatico al business, volto ad allineare gli interessi di tutti gli stakeholder (compresi i propri colleghi) per raggiungere gli obiettivi strategici globali dell'organizzazione di cui è responsabile.
  • Stile di gestione collaborativo, solidale, positivo e trasparente per avere tutti a bordo e farli sentire "parte".

La convinzione di Renaud che "la vita è troppo breve per visitare il mondo intero, quindi non perdete tempo" lo spinge a sfruttare ogni momento libero per viaggiare. Viaggiare è definitivamente la grande passione di Renaud e non significa per lui e la sua famiglia solo svago, ma soprattutto apertura della mente e scoperta della diversità.

Grande amante della musica rock/pop degli anni '70 e '80 (anche se sempre curioso di conoscere nuove realtà musicali) Renaud riempie costantemente la sua agenda con un ricco programma di concerti. Tuttavia, apprezza anche altri generi musicali, tra cui la musica classica del XIX secolo, in particolare il fascino dell'opera italiana.

Infine, Renaud trova nella cucina la naturale espressione della sua creatività, coniugando in questa passione le sue origini nordeuropee con l'infinita arte culinaria italiana, aggiungendo qualche tocco rubato ai suoi numerosi viaggi all'estero.

Sono molte le persone della nostra storia che lo ispirano costantemente. Ma la sua generosità nel servire gli altri, soprattutto i più deboli, e la sua umiltà nelle azioni quotidiane fanno di Maria Teresa di Calcutta un esempio permanente per Renaud nella sua vita privata e professionale. Non solo per i suoi atti fantastici, ma anche per la sua mentalità positiva ("Se giudichi le persone, non hai tempo per amarle") rappresenta definitivamente per Renaud un raro esempio di umanità concreta.

Il famoso scrittore statunitense Joshua J. Marine ha detto: "Le sfide sono ciò che rende la vita interessante e superarle è ciò che rende la vita significativa". Questo è definitivamente lo spirito principale di Renaud nell'affrontare le numerose difficoltà e i problemi della vita. Più la sfida è difficile, più Renaud riesce a trovare la motivazione per superarla e, di conseguenza, per superare se stesso. Nella sua lunga carriera manageriale Renaud ha sempre incoraggiato e sostenuto i suoi colleghi a considerare gli ostacoli e le nuove sfide come opportunità per migliorare le proprie capacità e i propri punti di forza, e di conseguenza la propria autostima.

Durante il suo percorso professionale Renaud ha avuto l'opportunità (e la possibilità) di dialogare con due mentori, ognuno dei quali si è rivelato per lui un'esperienza molto positiva. Questi esercizi di mentoring lo hanno aiutato con successo ad affrontare due sfide cruciali e delicate nel suo lavoro. Ciò che ha imparato da queste esperienze è che il mentoring non riguarda assolutamente la conoscenza del settore, la competenza tecnica... ma è prima di tutto ascolto, comprensione, condivisione e fiducia. "Man mano che si cresce, si scopre di avere due mani: una per aiutare se stessi, l'altra per aiutare gli altri" ed è proprio questa la motivazione di Renaud per il mentoring: condividere con le persone e mettere a disposizione degli altri la sua preziosa esperienza.

Pensi che questo sia il mentor giusto per te?